Cumulabilità Tremonti Ambiente

CUMULABILITA’ TREMONTI AMBIENTE – CONTI ENERGIA 

 

Il GSE, in una nota, ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla possibilità di cumulare gli incentivi in Conto Energia con l’agevolazione prevista dalla Legge 388/00, anche nota come Tremonti Ambiente.

Ricordiamo che la Tremonti Ambiente prevedeva la possibilità per le PMI (Piccole e Medie Imprese) di abbattere il reddito imponibile per la quota destinata ad investimenti ambientali, portando ad un beneficio fiscale. L’agevolazione è stata abrogata il 26 giugno 2012 ed era pertanto possibile usufruirne solo per investimenti ambientali realizzati entro tale data.

Negli ultimi anni sono stati chiesti alcuni chiarimenti in merito alla cumulabilità della Legge 388/00 con l’incentivo GSE.

Il 22 Novembre 2017 il GSE ha chiarito che per il I e II Conto Energia (Decreto 28 luglio 2005 e 19 febbraio 2007) è possibile beneficiare, entro i limiti di legge, sia della Tremonti Ambientale che delle tariffe incentivanti riconosciute dal GSE, nei limiti del 20% del costo dell’investimento. Tale disposizione era anche prevista dall’art. 19 del DM 5 Luglio 2012.

La Legge 388/00 NON è invece cumulabile con la tariffa incentivante per il III, IV e V Conto Energia.

Pertanto in considerazione del divieto di cumulo il GSE specifica che, nell’ipotesi di voler continuare a godere delle tariffe incentivanti del III, IV e V Conto Energia, è necessario che il Soggetto Responsabile rinunci al beneficio fiscale goduto.

A tal fine le imprese del III, IV e V Conto Energia che abbiano usufruito della Tremonti Ambiente e intendano rinunciare al beneficio, entro 12 mesi, dovranno manifestare tale volontà all’Agenzia delle Entrate, dando evidenza al GSE dell’avvenuta richiesta e quindi dell’effettiva rinuncia ai benefici fiscali.
Specifichiamo che non risultano coinvolte da questo aggiornamento le imprese che non abbiano usufruito della Detassazione ambientale, c.d. Tremonti Ambiente. 

 

Per leggere la nota del GSE Clicca qui 

 

Se vuoi avere maggiori informazioni sulla gestione dell’impianto fotovoltaico 

 

Scrivici